Perdere Umanità. Il malessere delle economie moderne. Autore: Maurizio Pugno

Il progresso economico moderno, caratterizzato da alta tecnologia e globalizzazione, ci sta cambiando profondamente, e non in meglio. Ma non ci sta cambiando tanto per i prodotti che ci offre, quanto per il tempo che ci toglie per poterli acquistare, consumare, mostrare. La corsa della produzione è infatti diventata la nostra corsa. La concorrenza dei mercati è diventata la nostra competizione sociale. Sicché tutto è diventato urgente, e tutto ciò che conta è il presente. Ma in questa competizione stiamo perdendo gli altri, in questa corsa stiamo perdendo noi stessi. Stiamo perdendo di umanità. I segnali si fanno sempre più evidenti e drammatici, e sono segnali di un profondo malessere individuale e collettivo. Questo libro ricostruisce il filo che dal progresso economico conduce alla perdita di umanità, e lo fa con la prospettiva dell’economista che guarda con inevitabile interesse alle altre discipline sociali. Solo così, potrà proporre una visione alternativa in cui progresso economico, sviluppo umano, e benessere vanno insieme.

Indice dei capitoli del libro

(libro in corso di scrittura)